Get the Flash Player to see this rotator.

Djs

Fabbry T - Direttore Artistico / Editore


CONTATTI:

E' molto difficile spiegare cosa sia per me questa radio, è mia una mia creazione, è parte di me, è quasi una figlia.
Giorni e notti a lavoro per fare si che tutto funzionasse e per stupire voi ascoltatori, ma la cosa più bella è stato gestire i miei ragazzi che tante soddisfazioni mi hanno dato e lasciato in questi anni di lavoro insieme.

GAMMAdj - Regista / Speaker


CONTATTI:
C'era una volta il Platinum Studio. Camera mia. Sconvolgere l'aspetto di una stanza da letto girando la scrivania in modo illogico solo per simulare uno studio radiofonico. Sì, l'ho fatto! Il tempo passa e nonostante tutto sono ricordi che non vanno via, i ricordi della prima esperienza radiofonica. Quella che con il tempo e con la testardaggine di Fabbry si è trasformata in RADIO BYTE NETWORK e con gli anni mi ha regalato emozioni uniche, tra cui dirette radiofoniche a Riva del Garda in mezzo ad un Uragano... Ci sono persone che amano scrivere un diario segreto. C'è chi ha un blog dove scrivere quel che gli passa per la testa. Poi ci sono io, e chi mi ha ascoltato sa di cosa parlo. Perché essere spontanei è la cosa più bella, e la radio, RADIO BYTE, mi ha permesso di esserlo fino in fondo. Grazie a tutti a voi da GAMMAdj!

Lila LaQueen - Speaker


CONTATTI:
Il momento è arrivato! Fino all'ultimo ho ritardato nel consegnare a Fabbry il mio ultimo saluto scritto per Radio
Byte, forse inconsciamente illudendomi così di ritardare la sua chiusura, ma niente. Ho capito che, mio malgrado,
non sono una creatura dai magnifici ed ineguagliabili poteri. Peccato! Che dire, ogni volta che si spengono i microfoni,c'è sempre quell'amaro in bocca che fatica ad andare via. Chiudere Radio Byte Network è stata una decisione soffertissima, che ha colpito ogni persona che ci ha lavorato o che ha avuto il piacere di entrare in contatto con questa splendida e rara realtà. Perchè Radio Byte, "sapeva di buono", di divertimento, di impegno e di gioia. Gioia di fare radio. Una cosa che non si può insegnare, ma solo provare. Voglia di mettersi in gioco, di sperimentare, di dare sempre il massimo, questa era Radio Byte. E alla fine è stato bello chiuderla qui, così, con un pò di rammarico, ma con ancora tutti gli ascoltatori presenti e partecipanti. Anche l'ultimo giorno abbiamo VISSUTO Radio Byte, ed è stata una cosa magnifica!

Questa chiusura, ha lasciato qualcosa in ognuno di noi, in maniera diversa. Per me Radio Byte è stata la mia "El Dorado", la mia "Valle dell' Eden", come un bel parco giochi in cui te la vivi al massimo, finchè non sei "un tantino troppo grande per queste cose".E' stata la mia prima volta al microfono, la mia prima esperienza radiofonica, la "nave scuola" e molto, molto di più. Immensamente di più. E' la radio che mi ha permesso di fare esperienze importanti, nazionali, di capire che forse, tanto malaccio non sono. E' la radio in cui ho mosso le prime parole, che mi ha dato fiducia e che ha visto al di là di una ragazzina che dice "una serata uggiosa!", e di questo devo ringraziare col cuore colui che è sempre stato la mente, il braccio, il direttore artistico, il mio mentore e molto altro, una figura fondamentale per me e per tutti, Fabbry T. Ho cominciato sotto la sua guida e quella del mio amico Giò, in arte Gamma Dj, col programma "80vogliadi90" poi successivamente con " Dj In Da House", un paio d'orette alla settimana di puro divertimento e musica. Intanto rimanevo sempre come voce "di back stage" registrando per i miei colleghi e per la radio, sigle, promo e jingles. Ma è stato solo all'inizio del 2011, precisamente il 19 Febbraio 2011, che io e la mia amica e collega marchesina ZsuZsa abbiamo intrapreso un viaggio nell' umorismo eccentrico al femminile che ci ha portato più sorprese di quante forse,ne avremmo potute immaginare. Sto parlando de "Il Marchese", un programma partorito, pensato, perfezionato e vissuto da noi due, con immenso impegno e trasporto. Dalle sigle alle rubriche, un'ora e 30, una volta al mese, in cui le prime a divertirci siamo state proprio noi due. Un' esperienza che mi ha insegnato davvero tantissimo, in primis, mi ha fatto capire l'importanza dell'affiatamento e della sintonia della coppia radiofonica per l'ottima riuscita di un progetto. Se alla base, non c'è quella, non potrà mai esserci un buon programma. Dunque Radio Byte Network, in questo viaggio di 3 anni insieme, mi ha insegnato tante cose, dal punto di vista professionale e umano: mi ha fatto sentire l'appagamento che si prova a potersi esprimere totalmente davanti ad un microfono, e mi ha insegnato che se non ti diverti tu, in primis, non puoi divertire chi ti ascolta. Mai. Mi ha però anche insegnato che la radio non è solo divertimento e "cazzeggio": è impegno, dedizione, ragionamento per la costruzione di un programma. E' rimanere lì, incollati al multitraccia finchè una sigla non "suona" così come la volevi tu. E' questo..e tante altre cose. Radio Byte mi ha quindi insegnato l'amore per il mio lavoro, un amore viscerale che ti spinge sempre a dare il massimo e a migliorarti ogni giorno di un pò, con la consapevolezza che, per quanto tu ti impegni, c'è sempre qualcuno da cui imparare qualcosa.

Mi ha insegnato cosa vuol dire essere professionali, perchè anche se suona strano, devi imparare ad essere sempre te stessa, pur essendo un personaggio. Perchè qualsiasi cosa possa turbarti nella tua vita, quando il fader del mic si alza, SPARISCE.
Non esiste più, deve scomparire. In quel momento ci siete tu, il microfono, la tua voce e quel poco che riesci a dare a chi ti ascolta sperando che basti. Infine mi ha insegnato forse la cosa più importante di questo magnifico lavoro: IL RISPETTO per chi ti ascolta, anche se dall'altra parte c'è solo una persona con l'orecchio teso. Un rispetto che si traduce nell'impegno in ogni singolo intervento ed in tutte quelle cose che ho elencato poco fa. Ora, un pò a freddo posso dire che è stata una delle esperienze più ricche e sconvolgenti della mia vita, sotto tutti gli aspetti. E la cosa più dura, sarà entrare ogni giorno all'SGC Studio ( un luogo che riempie d'amore i miei ricordi anche per altro ) per le mie solite registrazioni, e non saperla viva...muta delle sue voci e dell' allegria che trasmettevano. Perchè, anche se molti (soprattutto ai piani alti)non lo capiscono, e forse mai lo capiranno,la radio non è un business, non è un'azienda. La radio è un'organismo vivente, qualcosa che batte un ritmo particolare, fatto di alchimia, di "lavoro di gruppo", di sintonia, di pensiero comune. QUESTA E' STATA E SEMPRE SARA' NELLA MEMORIA DI TUTTI RADIO BYTE, E SONO FIERA DI AVERNE FATTO PARTE! Perciò, seppur con la malinconia nel cuore, un piccolo senso di vuoto...ma la memoria piena di ricordi sereni e un sorriso sulle labbra, non mi resta che ringraziare Fabbry T per essere stato un ESEMPLARE DIRETTORE ARTISTICO, tutti i miei colleghi per aver riempito con dedizione Radio Byte e per il magnifico gruppo di amicizia che abbiamo creato e spero non si perda mai, e voi ascoltatori che siete stati L'ESSENZA PRIMA del nostro lavoro e del nostro divertimento. Il mio Non è un addio, perchè non mi sono mai piaciuti, che ci volete fare, sono un'eterna ottimista. Il mio è un ARRIVEDERCI a momenti migliori, o come citava una canzone a caso,"HI BYTE" ! <3

ZsuZsa - Speaker


CONTATTI:
Il mio personaggio è nato con voi: mi ha dato la possibilità di essere spontanea e naturale. Perché quel piccolo "cosino" nero,mi ha dato la possibilità di dare voce alla mia pazzia. Grazie a tutto lo staff che ha contribuito a questa fantastica radio!!!siamo in tanti e vi assicuro...tutti nel cuore!!!!

Dj Monak - Speaker / Programmatore Musicale


CONTATTI:
Due righe su quello che ha rappresentato per me Radio Byte? Come faccio a scrivere solo due righe su una esperienza che, negli ultimi cinque anni, ha assorbito buona parte del mio tempo? A Radio Byte, ho fatto veramente di tutto. Ho al mio attivo sei programmi ufficiali più una serie imprecisata di "speciali", la concretizzazione della mia idea folle di portate il teatro satirico in radio con tre lunghi monologhi, la scrittura di tre canzoni-inno per la radio, jingle, scketch e, letteralmente, centinaia di pagine per i testi dei miei programmi. L'ho detto a più riprese: la parola chiave per i programmi che ho presentato su Radio Byte è "disciplina": la gente ascolta un prodotto finito, ma dietro c'è un lavoro immane di cui la selezione delle canzoni e ancora di più la scrittura dei testi costituisce la parte più impegnativa. Prima di approdare all'SGC Studio, avevo fatto il dj per tanti anni, avevo avuto anche una breve esperienza in una radio locale in cui però mi limitavo a registrare settimanalmente dei set mixati su cassetta (eh, bei tempi!), ma non avevo mai condotto un programma prima di allora. Cinque minuti prima di trasmettere la prima puntata di "CRUMIRI 4 DUMMIES" nel 2008, ancora non avevo la minima idea di che programma sarebbe stato. Un'idea ferma però l'ho avuta fin da subito: avrei applicato lo stesso principio della satira ai miei programmi. Non mi sarei limitato a dare a chi mi ascoltava ciò che voleva (che è il principio dei reality), ma avrei provato ad offrire al mio pubblico quello che ancora non sapeva di volere. Non volevo tanti ascoltatori, ma un seguito selezionato: così come nella vita reale, anche in radio non mi interessa piacere a tutti. Quindi, niente linguaggio politicamente corretto ed il fatto che un pezzo fosse nelle classifiche, o che l'autore fosse il Sommo della Musica Dance, non comportava il fatto che l'avrei suonato. Anzi, forse l'avrei anche inserito nella playlist, ma bollandolo come "Ciarpame senza Pudore" e interrompedolo a metà. Fra lui e un produttore magari giovanissimo e sconosciuto, ma con un lavoro di ottima qualità, avrei preferito quest'ultimo. Ed è attraverso questa radio che mi sono fatto conoscere: chi mi ha seguito sa come la penso su certi argomenti, che musica mi piace, qual è il mio stile e come sono fatto. Quindi, cos'altro potrei aggiungere con questo mio scrivere? Attraverso la radio, ormai sapete tutto di me! (Tutto, tranne della mia passione feticistica per le gonnelline delle tenniste... ed ora non ho più segreti!). Alla fine della prima stagione, posso dire che "Crumiri" mi piaceva molto. Durante la sua realizzazione, mi vennero in mente tutta una serie di idee che poi avrebbero trovato il loro sviluppo in "Non superate la linea gialla", il programma che resterà sempre dentro di me. Radio Byte ha il merito di essere arrivata nella mia vita in un periodo non proprio felicissimo: mi ha portato nuovi amici, mi ha consentito di distrarmi, di condividere il mio pensiero, di ricevere dei complimenti (a volte anche dall'altra parte del mondo) ma soprattutto, di divertirmi. Sì, perché non sarei mai riuscito a recitare delle battute che non avessero, in primo luogo, fatto ridere me. Ringrazio Fabbry per aver creato tutto questo e per avermi consentito di esprimermi senza censure (e credo ormai sia chiaro quanto sia fondamentale quell'aspetto per me). Cosa farò adesso? Beh, tornerò a scrivere. Sto scrivendo un monologo dal titolo: "Il tuo amore mi sta colando lungo la gamba". Insomma, la descrizione di una qualsiasi cena ad Arcore. Ciao ciao!

Dj Fabien - Speaker


CONTATTI:
Ho sempre fatto parte di Radio Byte Network fin da quando è nata. Mi ha dato la possibilità ed il grande dono di poter trasmettere ciò che mi appassiona ai suoi ascoltatori. E' stata per me una importante "palestra" e grande espressione di libertà. Ho conosciuto colleghi davvero fantastici e con grandi qualità. Una squadra davvero professionale! E' stata per me una "famiglia artistica"!

Emperor Absolutus - Speaker


CONTATTI: 
Radio Byte è stata per me un'esperienza fantastica perché mi ha permesso di condividere passione e amicizia con delle persone che hanno delle cose in comune con me, e seppur lontani penso che in un certo senso siamo stati tutti vicini. mi sento di ringraziare soprattutto Fabbry e Gamma che per più di 4 anni hanno tenuto in piedi questa meraviglia... Radio web ce ne sono tante, ma non certo con la stessa energia e vitalità di Radio Byte Network

Marco Poletti - Speaker


CONTATTI:
ON AIR:

Matteo Bianchi - Speaker


CONTATTI:
Emozione, Passione e Perfezione sono le 3 cose che più nella vita mi affascinano, le cerco di continuo in ogni cosa che faccio. Credevo che questi 3 elementi fossero gli unici più importanti della mia vita ma grazie a Radio Byte Network ho trovato affetto, amicizia e il sorriso. Devo dire grazie alla Radio ma ancor di più a chi, come me, ha animato la Byte Family!

Lela - Regista


CONTATTI:

Radio Byte Network ha risvegliato in me una passione che non sapevo di avere. Grazie per avermi dato questa opportunità!

Manuel M - DJ


CONTATTI:
Devo ringraziare Te e tutto lo Staff di RadioByteNetwork per avermi permesso di fare questa esperienza... E' una bella sensazione sentire in radio qualcosa di ''tuo''... E poi devo ringraziare anche Marco per avermi concesso agli inizi una parte del suo spazio ed avermi permesso di entrare a far parte di questa famiglia... Sarà un'esperienza che ricorderò per sempre!

Dj Vince - DJ


CONTATTI:
Praticamente sono stato con la radio quasi fin dalla sua nascita, arrivando alla bellezza di oltre 560 puntate! o.O È stata una grande esperienza, seppur vissuta, da parte mia, senza una interazione personale con tutti gli altri speaker e componenti dello staff. Seppur in chiusura, un brindisi a Fabbry che ci ha dato questa bella possibilità di stare insieme seppur lontani, noi e gli ascoltatori, e di farci accomunare dalla passione per la musica.

Francesco - Programmatore Musicale


CONTATTI:

Nel mio piccolo ho partecipato anche io a questo stupendo progetto. Nonostante la mia incompetenza (e pigrizia lo ammetto!!), ciascun jingle è frutto dell'eterna passione per la Dance ma soprattutto della vera amicizia che si è creata.

Frenk - Voce Jingle e Promo


CONTATTI:

Speriamo tutti di non dover mai dire "è finita"... infatti io non lo dico.... Radio Byte Network vive e vivrà sempre nella musica!!

Byte Sondaggi

Che ascoltatore sei?
 

Radio Eventi

banner_radioincontri.png